Skip to content

Il tutorial completo per il recupero dei file cancellati da Android

il recupero di file cancellati da androi

Hai appena cancellato dei file importantissimi dal tuo dispositivo Android e non hai idea di come recuperarli? Tranquillo, qui di seguito troverai tutte le informazioni necessarie per effettuare un ripristino dei dati senza bisogno di fare il root.

Se invece vuoi approfondire il discorso e scoprire come poter effettuare il medesimo procedimento anche su uno smartphone Apple, segui le istruzioni della nostra guida completa per il ripristino dei dati su iPhone.

Ti può interessare…

Dove si trova il cestino di Android?

Ancor prima di effettuare un ripristino usando i software o le applicazioni sotto riportate, ti consigliamo di tentare il recupero direttamente dal cestino di Android. Proprio il ripristino dei file dal cestino PC, anche Google Foto conserva i file che hai eliminato per sbaglio.

È bene sapere che il tuo Android effettua backup online periodici e che quindi hai la possibilità di recuperare file eliminati dalle cartelle di Google Foto (foto o video che siano) fino a 60 giorni dopo la loro eliminazione.

 Come prima cosa: Come prima cosa:
 Per riaverle indietro, una volta aperta l’app, ti basta premere sui tre puntini in alto a destra e scegliere la voce Cestino.

Dovresti essere in grado di vedere i documenti da ripristinare in miniatura, potendo così selezionarli per poi premere su Recupera, e ritrovarli nella cartella originale. Se però i file erano di un’altra natura oppure salvati altrove, dovrai procedere con il recupero usando uno dei metodi seguenti.

I migliori programmi per il recupero dei file Android    

Vediamo ora quali sono i software più efficienti e come usarli al meglio per recuperare i file cancellati da Android senza root.

GT Recovery

recupero dei file cancellati

Si tratta di un programma gratuito, semplice da usare e in continuo aggiornamento. Dopo averlo scaricato dalla pagina ufficiale di GT Recovery ed installato, la sua interfaccia intuitiva ti permetterà di scegliere immediatamente la tipologia di file da recuperare.

È in grado di ripristinare oltre 13 tipologie di dati tra cui FAT, EXT3, EXT4, potendo recuperare documenti, contatti, foto, video e così via. Pur lavorando bene sui dispositivi senza root, è bene sapere che richiede un numero considerevole di autorizzazioni.

 Le funzionalità migliori Le funzionalità migliori
Tra i punti a favore e per cui ve lo raccomandiamo è la perfetta organizzazione dei risultati ottenuti, come anche la possibilità di vedere anteprime per decidere quale recuperare e quali no.”

Dr. Fone

Dal nome chiaramente ispirato ai rimedi ultimi applicabili alle cancellazioni involontarie, questo programma è in grado di recuperare file cancellati da Android e iOS. Usandolo potrai riavere qualsiasi tipologia di dato, dalle note, ai messaggi, foto e registri chiamare.

Tutto quello che devi fare è collegarti sul sito ufficiale di Dr. Fone e avviare il download. Una volta installato, il procedimento per il ripristino è davvero semplice. Dovrai soltanto:

  • Collegare il telefono ed avviare una prima scansione
  • Dalla prima pagina dovrai scegliere se effettuare il recupero dei file, backup, lo sblocco o il root
  • Dopo aver chiaramente selezionato il primo, ti verrà chiesto di indicare la cartella di destinazione
  • Completa il procedimento premendo Avvia

Ritroverai i tuoi documenti all’interno della cartella menzionata, potendo metterli al riparo effettuando un backup o salvandoli direttamente sul PC.

TestDisk

Linux ed OS X

Testdisk è tra i programmi per il recupero di partizioni perdute migliori al mondo. Per avviare il download dalla pagina principale, non dovrai fare altro che premere sul bottone verde, sotto il titolo: TestDisk & PhotoRec 7.1.

Così facendo otterrai il file zip sul tuo PC, da cui dovrai avviare il file qphotorec_win.exe. una volta installato, per tentare il recupero dei dati cancellati dovrai selezionare l’unità in cui si trovavano. Non ti resta ora che selezionare la tipologia di partizione da recuperare, sia essa JPG, PNG, PDF e cosi via.

Premi su Ok, nomina una cartella di destinazione premendo sul pulsante Browse e avvia la scansione premendo su Search. Alla fine del procedimento, ritroverai tutti i tuoi documenti nel folder sopra menzionato.

Anche se il software è completamente in inglese, seguendo le nostre indicazioni non dovresti incontrare alcun tipo di difficoltà. TestDisk inoltre, è estremamente efficace anche per il recupero dei file da Mac, perfettamente adatto a ripristinare directory dai filesystem come FAT12, FAT16, FAT32 e altri.

Le app migliori per ripristinare dati eliminati

Come anticipato, oltre ai programmi da usare sul vostro PC, vi sono anche applicazioni appositamente ideate per aiutarvi a recuperare i file dal vostro telefonino. Vediamo quali sono le loro caratteristiche principali, come funzionano e i benefici che ne otterrete.

DiskDigger

Si tratta di un’ottima applicazione per recuperare i file cancellai da un qualsiasi dispositivo Android. Efficiente, semplice da usare e soprattutto gratuito, è l’alternativa migliore per riavere i dati JPG, PNG, DOCX e così via.

A differenza degli altri, DiskDigger funziona al meglio su di un dispositivo con sblocco root attivo, a cui dovrete poi concedere tutti i permessi. Vi consigliamo di tentare il recupero con la versione gratuita, potendo nel caso anche acquistarlo visto il prezzo bassissimo della versione Pro (3.37 euro). Il procedimento è molto semplice:

  • Una volta ottenuto ed installato, dovrai mettere la spuntina accanto ai dati da ripristinare
  • Premi su Ok e attendi la fine della ricerca
  • Seleziona i file da recuperare e le anteprime da scartare e pigia su Recover
  • Scegli se inviarti i file via email negli spazi di archiviazione digitali, su un server FTP, oppure se nominare una cartella di destinazione

Quel che è certo è che a procedimento completato, tutta la documentazione persa, ricomparirà nelle destinazioni impostate.

Software gratis di recupero dati Android

ES Gestore File

Al top della gamma tra le applicazioni migliori per il recupero di file persi, ES Gestore File è facile da usare e soprattutto gratuito. Questo strumento ti permette di navigare tra le cartelle del dispositivo, effettuare scansioni e procedere poi con il salvataggio anche sugli spazi di archiviazione cloud. È perfetto per effettuare backup contemporanei o trasferimenti da un dispositivo ad un altro.

Si tratta di molto di più di un semplice file manager, poiché ti permette di recuperare i dati dal cestino del tuo Samsung s4 o Huawei P8. Il procedimento è semplice, bastando premere sull’icona in alto a destra. Non necessità di root, e l’unico caso in cui questo programma potrebbe fallire, è se il telefono sia completamente nuovo e senza alcun precedente salvataggio.

miglior file manager android 2019

Undeleter Recover Files and Data

Simile al DiskDigger sopra menzionato, Undeleter Recover Files and Data effettua scansioni approfondite del vostro telefono o tablet Android. Disponibile in due versioni, a pagamento e gratuita, esso è in grado di recuperare qualsiasi tipologia di file, dagli archivi, ai file audio, ai libri o video.

Avviando l’applicazione il procedimento e semplice e intuitivo. Dovete soltanto:

  • Premere sulla voce Restore files,
  • Concedere i permessi root
  • Impostare l’unità per la scansione (ad es: memoria interna)
  • Premi su Scansione in basso a destra e attendi il completamento
  • Seleziona i dati da recuperare tra le miniature comparse
  • Premi sull’icona a floppy disk per recuperare i file cancellati
  • Imposta la destinazione e premi su Ripristina

Se invece non trovate i documenti eliminati, è possibile effettuare anche una scansione approfondita scegliendo le singole tipologie di file. Inoltre, per visualizzare solo le anteprime dei file prima cancellati, premete sull’icona a tre linee e mettete la spuntina sulla voce: Nascondi i file esistenti.

recover deleted files android with pc