Skip to content

Come recuperare le foto e i video cancellati da Android: la guida completa

il recupero di foto e video Android

Hai appena rimosso una foto o un video importantissimo? Ti senti disperato e non sai come procedere? Tranquillo, quel che è certo è che sugli smartphone Android, nulla è perduto per sempre. Esistono infatti diverse applicazioni o software che ti permettono di recuperare i tuoi scatti, con l’unica condizione che, segua attentamente le nostre indicazioni.

Vi invitiamo anche a consultare la nostra guida per il ripristino dei dati su Android, utile per farti un’idea complessiva dei procedimenti e dei programmi messi a disposizione.

Ti può interessare…

Le migliori app per il ripristino di foto o video su Android

Vediamo ora una ad una, le applicazioni migliori del 2019, assieme alle loro funzionalità, pro, contro e come sfruttarle per riavere indietro i vostri preziosissimi file.

Google Foto

Pur essendo l’applicazione d’obbligo inclusa nel pacchetto di ogni dispositivo Android, Google Foto è anche estremamente efficace per recuperare foto o video eliminati. Il punto a favore più importante, è che pur cancellando una foto o video, essa la mantiene nel cestino anche senza effettuare un backup, per i 60 giorni a venire.

Per recuperarli infatti, ti basta aprire l’app, premere le tre righe del menu in alto a destra e scegliere la voce Cestino. Noterai subito la presenza delle foto o video eliminati, e ti basterà tenere premuto su quelle che vuoi riavere e selezionare la voce Ripristina.

Cosi facendo, riavrai il tuo file nella raccolta foto di Google, riposizionato nell’album da cui è stato eliminato. Se però non riesci a trovare il tuo video, le motivazioni possono essere:

  • Il trascorrere dei 60 giorni massimi per il ripristino
  • La cancellazione e il contemporaneo svuotamento del cestino
  • L’eliminazione definitiva senza l’esistenza di un backup

Come recuperare video cancellati Android

DiskDigger Pro

Avete già provato il recupero soprariportato ma con scarsi risultati e volete affidarvi a un app professionale? Eccovela qui! La DiskDigger Pro, alla modica cifra di poco più di 3 euro, vi permetterà di recuperare i file PG e PNG con pochi semplici passi.

Questo software opera meglio sui dispositivi con root già eseguito, permettendovi nella sua versione a pagamento il recupero di video, scatti e file FTP. Estremamente semplice e facile da usare, fin dal primo avvio vi verrà chiesto se effettuare una scansione base o approfondita.

Scegliete quindi quella che meglio vi si addice, selezionate la tipologia di dati da recuperare e attendete la fine del procedimento. Se i file ottenuti sono troppi, potete applicare un filtro per velocizzare la ricerca, in base alle dimensioni, posizione o la cartella di salvataggio.

A procedimento ultimato, potrete scegliere se salvare i file sul dispositivo, se caricarle in FTP o salvare dentro un’applicazione.

recuperare video cancellati da google foto

Undeleter

Undeleter ha come caratteristica principale la capacità di scansionare anche approfonditamente il vostro dispositivo Android. Disponibile sia nella versione gratuita che a pagamento, potrete usarlo per recuperare non solo video o foto, ma persino musica, contatti, libri o interi archivi.

Efficiente e semplice da usare, potrete sfruttarlo al meglio solo su un dispositivo con root già effettuato. Vediamo ora come recuperare i video e le foto cancellate per sbaglio:

  • Scegliere l’opzione Restore files e concedere i permessi per il root
  • Individuare e selezionare la memoria per la scansione (se quella SD o quella interna)
  • Avviare la Scansione e attenderne i risultati
  • Selezionare i dati da recuperare e salvarli premendo sul riguardo azzurro (floppy disk)
  • Scegliere la destinazione e salvare il tutto premendo su Ripristina

E voilà! I vostri video e foto sono di nuovo a vostra completa disposizione.

Migliore applicazione per recuperare foto/video persi

DigDeep

Tra gli strumenti per il recupero più potenti, vi è anche DigDeep con la sua capacità di ripristinare immagini o video cancellati dalla scheda SD o memoria interna. Completamente gratuito, facile da usare ma purtroppo soltanto in inglese, appena accesso il software effettua subito una prima scansione.

Al suo completamento vi troverete di fronte intere cartelle piene di file precedentemente cancellati, da cui potrete selezionare e ripristinare quelli che vi servono. Una volta premuto su Restore individua la cartella di destinazione e il tutto tornerà come prima.

È bene sapere che, non trattandosi del classico cestino, essa è in grado di recuperare anche file rimossi prima della sua installazione, diventando cosi uno strumento decisamente affidabile.

Cestino Dumpster

Dumpster

Eccolo qui il cestino appositamente ideato per il recupero di dati o file cancellati da Android. Disponibile nella doppia versione, gratuita e a pagamento, esso vi permetterà di annullare la cancellazione di foto o video. Nella sua versione premium, avrete a disposizione uno spazio di archiviazione maggiore, perfetto per custodire i backup dei vostri dati.

Disponibile anche in italiano, una volta aperto, Dumpster vi mostrerà un elenco di file che possono essere recuperati. Vi basterà quindi selezionare le vostre foto e video eliminati premendo su di esse, e premere su la freccia a destra per avviare il recupero.

Ora che sapete come porre rimedio alle vostre cancellazioni, non vi resta che sfruttare al meglio queste app per il recupero di video e foto cancellati!

Come recuperare foto e video cancellati su Android

Il miglior software per il recupero di scatti o video

Oltre ai metodi sopra elencati, vi sono anche programmi con cui è possibile tentate il recupero di foto e video direttamente da un computer. Abbiamo però già trattato questi argomenti, approfondendo il discorso nell’articolo su come recuperare file da un PC Windows e in quello su come ripristinare i file Mac.

Quindi se avete bisogno di metodi alternativi e di un aiuto un più, siamo certi che nelle nostre guide troverete tutto l’occorrente. Capiamo quanto siano importanti i video e le foto cancellate, proprio per questo vi ricordiamo che tentar non nuoce!