Skip to content

Recupero dei file Excel non salvati o sovrascritti per sbaglio

recupero dei file Excel non salvati o sovrascritti

Non c’è cosa peggiore che dopo una giornata intera di lavoro, che vedere cancellati o erroneamente sovrascritti i tuoi file Excel. Se ti è appena successo, tranquillo! Esistono dei rimedi.

A breve vedremo insieme come recuperare il contenuto di un file Excel cancellato per errore, ma non prima di consigliarti di dare un’occhiata anche al nostro articolo su come recuperare un file Word, qualora ti fosse capitato la stessa cosa anche con un documento.

Ti può interessare…

Il recupero dei file non salvati con Autosave e Autorecover

Si tratta delle migliori funzionalità che ti possono aiutare a recuperare i tuoi file, qualora tu gli abbia abilitati. AutoSave di Excel, letteralmente tradotto come “salvataggio automatico”, salva immediatamente i tuoi documenti ancor prima che tu possa farlo manualmente. È la tua ancora di salvezza se dovesse saltare via la corrente improvvisamente.

Excel AutoRecover invece, ti permette di recuperare file persi per cause anomale o arresti improvvisi. Egli infatti porterà indietro l’ultima versione salvata del file, segnalandovelo al primo riavvio di Excel a sinistra.

Attenzione però! Funziona soltanto sui file che sono stati salvati almeno una volta! Attenzione però! Funziona soltanto sui file che sono stati salvati almeno una volta!

Se vuoi impostare ora le due funzionalità sopramenzionate, tutto quello che dovrai fare è:

  • Aprire Excel e cliccare sulla voce File in alto e poi Opzioni
  • Clicca su Salva, a sinistra
  • Spunta la casellina accanto a “Salva le informazioni di ripristino automatico ogni _ minuto” e “Mantieni l’ultima versione autosaved se chiudo senza salvataggio
  • Premere su Ok per completare l’operazione

Puoi quindi decidere se lasciare i 10 minuti predefiniti tra un salvataggio ed un altro oppure diminuire o aumentare le tempistiche. Cosi facendo, ora avrai un’ancora di salvataggio qualora ce ne fosse bisogno per il futuro!

Come ripristinare un file Excel non salvato

Può capitare proprio mentre stai lavorando su un nuovissimo file Excel, il programma smetta di funzionare all’improvviso, avvisandoti quasi subito che non hai salvato il tuo lavoro. In questo caso il ripristino è abbastanza facile e il programma ti permette di ripristinare il documento in poche semplici mosse:

Excel non salvato

  • Clicca su File e poi I lavori recenti (Recent Workbooks)
  • Andando in fondo alla pagina, premi sulla voce Ripristina lavoro non salvato, oppure seguendo il percorso: File – Info – Gestisci librerie – Recupera cartelle di lavoro
  • Dalla finestra appena aperta seleziona il tuo file e poi premi su Apri

Ed ecco che vedrai ricomparire il tuo file perso, potendolo salvare tranquillamente cliccando su Salva e selezionando la cartella di riferimento.

Il recupero di versioni precedenti di file Excel sovrascritti

Nelle versioni Excel 2010 e 2013, a differenza dei file non salvati in Excel 2017, si possono recuperare versioni precedenti dei file. Se però recuperi il file sbagliato, questo andrà, purtroppo, a sovrascrivere i tuoi dati.

Una volta sovrascritto, per ripristinare il file sostituito per sbaglio dovrai cliccare su Info all’interno della cartella File e selezionare Gestisci versioni. Cosi facendo potrai controllare tutte le versioni salvate automaticamente, catalogate per giorno e ora. Ogni salvataggio verrà effettuato ad intervalli di tempo secondo le tue indicazioni.

Se però il programma da lavoro è stato chiuso erroneamente, l’ultimo salvataggio automatico avrà accanto la dicitura: quando ho chiuso senza salvare. In questo caso, ti basterà premere su Ripristina in alto a destra!

Un ulteriore appunto che dobbiamo fare è che Autosaved elimina tutte le versioni dei documenti prima, una volta scelto il ripristino. Quindi se vuoi avere sempre a disposizione i file prima dovrai effettuare un backup dei dati.

Consigli per il futuro

Excel cancellato per errore

Proprio come menzionato poc’anzi, la soluzione ideale per evitare la perdita inaspettata di dati, è attraverso la creazione di un backup. È l’unica modalità per poter recuperare non solo i file sostituiti o non salvati, ma anche tutte le versioni precedenti.

Per farlo nelle versioni di Excel 2010/2013, dovrai seguire il percorso: File – Computer – Sfoglia. Una volta aperta la finestra Salva con me, clicca su Strumenti e scegli Opzioni generale dal menù a tendina che si apre. Spunta l’opzione Crea sempre una casella di backup e premi su Ok per attivarla. In seguito dovrai solo rinominare il file, scegliendo la posizione di salvataggio.

 Al momento dell’apertura, Excel verificherà l’effettiva volontà di aprire quel file di lavoro in formato different.xlk, a cui vi basterà rispondere semplicemente <strong>Si</strong>. Al momento dell’apertura, Excel verificherà l’effettiva volontà di aprire quel file di lavoro in formato different.xlk, a cui vi basterà rispondere semplicemente Si.

Speriamo che i nostri consigli vi siano stati d’aiuto per recuperare i vostri file Excel. Se cosi non fosse, l’ultima alternativa rimasta è purtroppo tramite i software di riparazione che si trovano online.