Skip to content

Come recuperare audio WhatsApp cancellati: la guida completa

recuperare audio whatsapp cancellati dal mittente

Hai urgente bisogno di recuperare audio WhatsApp ma non sai quali sono i passi da seguire? Hai già letto qualche guida ma ti sembrano troppo complicate e difficili? Siamo qui per renderti le cose molto più semplici! In questo articolo troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno, con indicazioni semplici da seguire anche da chi è principiante.

Insieme scopriremo dove sono salvati i messaggi persi e quali sono i passi da mettere in atto per il ripristino sia su un dispositivo Android che iOS. Non solo ti indicheremo che cosa fare quando non hai effettuato il backup, ma abbiamo creato anche un’intera sezione dedicata alle domande più frequenti, con risposte chiare e concise che ti aiuteranno a eliminare ogni dubbio residuo.

Ma non perdiamo altro tempo e vediamo insieme come recuperare un audio cancellato su WhatsApp!

Come recuperare i messaggi vocali cancellati su WhatsApp

Se non sai come recuperare i messaggi vocali su WhatsApp, qui abbiamo tutte le risposte per te. Ecco quali sono i passi da seguire per il ripristino dal telefono o dal PC:

Come recuperare audio WhatsApp cancellati con il telefono

Se devi recuperare messaggi vocali WhatsApp, devi sapere che di solito viene salvata una copia direttamente sul tuo dispositivo mobile, non importa se Android o iOS. L’applicazione fa quindi affidamento sulla memoria interna del tuo cellulare (se impostata, anche su quella esterna, come ad esempio sulla scheda SD).

Ecco quali sono i passi da seguire a seconda del tipo di smartphone di cui disponi:

  • Su Android: per recuperare messaggi vocali cancellati da WhatsApp è sufficiente aprire l’applicazione, cliccare sulla conversazione in cui si trovava l’audio in questione, premere sui 3 puntini in alto a destra e poi su Media, link e documenti. Scorri quindi tra i file presenti sul dispositivo per rintracciare l’audio tanto desiderato.
  • Su iPhone: il percorso è identico, è sufficiente aprire l’applicazione, cliccare sulla conversazione in questione, premere sui 3 punti e poi individuare tra i Media il file audio che desideri ripristinare. In alternativa, ti consigliamo di ripristinare audio WhatsApp facendo affidamento sulla cartella Eliminati di recente di solito contenuta nelle Memo vocali e che salva una copia delle registrazioni effettuate negli ultimi 30 giorni. Per recuperare file audio WhatsApp dovrai semplicemente cliccare sull’opzione Modifica e poi Recupera che trovi in alto a destra.

Dal cellulare puoi tentare il ripristino anche aprendo la cartella dell’Archivio che di solito ha un’icona a forma di folder giallo. Se il tuo dispositivo ha già effettuato la divisione per tipologie di file, clicca sull’opzione Audio e poi seleziona la cartella WhatsApp Audio, per scorrere fino a trovare il file che corrisponde alla data d’invio.

Nel caso in cui disponi di una scheda SD già impostata, su cui hai già salvato degli audio WhatsApp per recuperare audio cancellati WhatsApp dovrai aprire la sezione I miei file, cliccare sulla Scheda SD e cliccare sulla voce che corrisponde a I miei file oppure al registratore vocale. Per altri consigli utili, leggi anche la nostra guida su come recuperare messaggi cancellati WhatsApp o i consigli su come recuperare foto WhatsApp cancellate dal mittente.

Come recuperare gli audio di WhatsApp con il backup

Ebbene sì, è possibile recuperare audio cancellati da WhatsApp anche grazie al backup che effettua la tua applicazione e si tratta di un metodo identico per ogni tipologia di smartphone. In questo caso è sufficiente aprire l’applicazione, cliccare sui 3 puntini in alto a destra e poi seguire il percorso: Impostazioni – Chat – Backup delle chat e infine cliccare sull’ultimo backup presente.

Attenzione però! Attenzione però!
La data del backup deve necessariamente essere precedente alla data degli audio WhatsApp cancellati.

Se la data corrisponde e il file è già salvato sul tuo dispositivo mobile, ora non devi fare altro che disinstallare e poi installare nuovamente l’applicazione dall’App Store. Durante la procedura di configurazione iniziale dovrai dare il tuo consenso al ripristino dei dati dall’ultimo backup disponibile, per recuperare messaggi audio WhatsApp e non solo, ma anche le chat, i video e le foto. Per approfondire il discorso ti consigliamo di leggere anche la guida su come recuperare messaggi WhatsApp senza backup.

Come recuperare un audio WhatsApp cancellato con Google Drive o iCloud

Se hai già letto la nostra guida su come recuperare chat WhatsApp, sicuramente sai che è possibile effettuare il ripristino anche utilizzando le piattaforme di archiviazione online. In particolare, puoi utilizzare Google Drive per ricercare il file nella memoria interna o esterna del dispositivo, il che ti permetterà di recuperare messaggi vocali cancellati attraverso la reinstallazione dell’app.

Lo stesso procedimento e percorso per recuperare audio WhatsApp cancellati, può essere effettuato anche sul tuo telefonino iPhone, facendo però affidamento su iCloud o anche su iTunes. Entrambi sono in grado di scansionare il tuo dispositivo, andando alla ricerca dei file di backup salvati.

Consigli per recuperare note vocali WhatsApp su PC

I procedimenti appena menzionati possono essere messi in atto anche direttamente dal PC, quando desideri utilizzate la versione web della piattaforma e non l’applicazione stessa. Per accedere alle impostazioni ti basta andare sulla pagina principale di WhatsApp Web e collegarci il dispositivo utilizzando il codice QR.

I passi da seguire sono gli stessi appena indicati, tuttavia devi sapere che puoi utilizzare anche dei programmi appositi che ti premettono di estrarre audio WhatsApp ed effettuare il ripristino anche quando sei senza backup. Si tratta di un’alternativa da applicare ai metodi indicati nella guida e che dev’essere effettuata attraverso il collegamento fisico del telefono al PC, che però potrebbe non portare agli stessi risultati, prevedendo persino dei costi aggiunti.

Come recuperare audio WhatsApp cancellati dal mittente

Devi assolutamente recuperare audio WhatsApp cancellati dal mittente? Qui troverai la soluzione perfetta per te! Ecco quali sono i passi da seguire per il ripristino su app o senza app:

Come recuperare i messaggi vocali cancellati su Android o iOS

Ci dispiace informarti che per quanto riguarda i dispositivi Android, non esiste alcuna app in grado di recuperare file audio WhatsApp cancellati dal mittente. Se il soggetto in questione ha effettuato la rimozione in pochissimo tempo, difficilmente potrai ripristinarlo, anche utilizzando app aggiuntive come WhatsRemoved+ che non fa altro che informarti quando e quali sono stati i file eliminati.

Lo stesso dev’essere detto anche gli iPhone in circolazione, il loro sistema operativo non consente nemmeno la registrazione da parte di software terzi della notifica del file cancellato. Tranquillo però, la soluzione in questo caso è ripristino attraverso il backup.

Consigli per recuperare audio cancellati WhatsApp dal backup

Per riavere indietro i file audio cancellati sia sui dispositivi Android che iOS, puoi sicuramente fare affidamento su uno dei tuoi vecchi backup. Si tratta di un metodo che funziona soltanto con gli audio più vecchi e che hai già salvato sulla memoria interna del tuo dispositivo oppure sul Google Drive. Per tentare il ripristino quello che devi fare è disinstallare la tua applicazione e poi reinstallarla per poter immettere i dati ed effettuare il recupero dei messaggi dall’ultimissimo backup effettuato.

Devi sapere però che i file non salvati fino a tale data andranno persi per sempre e che puoi comunque controllare quanti Backup hai già salvato sul dispositivo e la data di ciascuno. Per farlo basta andare nella cartella di WhatsApp presente nella memoria interna e ricercare i Databases, se vi sono degli aggiornamenti troppo recenti puoi eliminarli o rinominarli, per non rischiare che con la nuova installazione sia scelto un file di recupero troppo recente e senza quel determinato audio.

App per recuperare audio WhatsApp cancellati

Come abbiamo già menzionato, esistono diverse applicazioni affidabili che potrebbero aiutarti a ricercare e ripristinare audio WhatsApp. Vediamo insieme le caratteristiche di quelle che riteniamo più completi ed efficienti:

  1. FoneDog: è tra le app per recuperare audio WhatsApp cancellati più veloci e affidabili, adatta sia ai dispositivi Android che iOS, e che presenta delle funzionalità anche per il Mac e il computer Windows. Scegliendo questo strumento potrai usufruire di una prova gratuita in grado di ripristinare qualsiasi tipologia di messaggio eliminato.
  2. FoneLab presenta le medesime caratteristiche, alle quali però aggiunge l’opzione di soddisfatti o rimborsati. Significa quindi che se non riesci a ripristinare i tuoi dati entro 30 giorni, anche con l’aiuto dell’assistenza, potresti richiedere indietro i soldi spesi.
  3. DroidKit è gratuito per il tuo PC Windows o Mac, offre 60 giorni di garanzia rimborso e numerose promozioni per piani annuali che ti permettono di recuperare note vocali WhatsApp. Il software è semplice, intuitivo è può essere utilizzato anche sui dispositivi senza root.
  4. UltData ti indica come recuperare un messaggio vocale cancellato su WhatsApp sui dispositivi Android, anche senza root. È semplice da usare ed è disponibile nella versione gratuita.

Come recuperare audio WhatsApp senza backup

Se stai tentando di recuperare audio WhatsApp cancellati senza alcun backup, perché ad esempio su un nuovo telefono, ci dispiace informarti che l’unica modalità di ripristino possibile è attraverso l’utilizzo di software terzi. Per nominarne qualcuno efficiente ti consigliamo di testare DroidKit, FoneLab o anche UltData, che esamineremo nel dettaglio nella sezione a seguire.

Si tratta però di soluzioni non sempre gratuite e che potrebbero richiedere pagamenti aggiuntivi o forme di pubblicità non desiderate. Come ultima alternativa, se sei proprio certo di non avere un file di salvataggio sul vecchio dispositivo, è chiedere al mittente d’inviare nuovamente l’audio in questione. Siamo consapevoli che sia una soluzione da adottare solo quando si è in buoni rapporti con l’altra persona, ma a volte è anche l’unica possibilità disponibile e la più sicura.

Perché gli audio WhatsApp si cancellano?

Avendo già esaminato nel dettaglio come recuperare gli audio di WhatsApp cancellati, esaminiamo ora le cause per le quali questi file possono scomparire.

  • Sono stati cancellati per sbaglio: ad esempio pensavi di liberare la memoria da file inutili, mentre in realtà stavi eliminando delle registrazioni preziose.
  • Sono stati cancellati dal mittente: ogni messaggio inviato su WhatsApp ora può essere eliminato in un bravo lasso di tempo direttamente dall’utente che lo ha inviato. Basta infatti premerci su a lungo per selezionarlo e poi scegliere l’opzione Elimina per tutti. In questo caso, a meno che tu non lo abbia già ascoltato, difficilmente potrai recuperare audio WhatsApp eliminati.
  • A causa di un errore di trasferimento: quando ad esempio cambi telefono e devi trasferire dati che sfortunatamente potrebbero danneggiarsi a causa di errori imprevisti, o anche quando il telefono si rompe.

Qualsiasi sia la causa per cui hai visto scomparire i tuoi messaggi audio, siamo certi che seguendo le indicazioni dei nostri esperti su come recuperare un messaggio vocale cancellato su WhatsApp riuscirai a rintracciare i tuoi file in men che non si dica.

Come recuperare i messaggi vocali di WhatsApp: domandi frequenti

Hai ancora dei dubbi da chiarire su come recuperare i messaggi vocali cancellati su WhatsApp? Ti invitiamo ora a leggere attentamente le risposte dei nostri esperti alle domande più frequenti degli altri utenti.

Dove vanno a finire i file audio di WhatsApp?

Una volta inviato un file audio, quest’ultimo viene salvato nella memoria esterna del dispositivo o anche all’interno del backup se hai già attivato questa possibilità. Come hai avuto modo di vedere è possibile recuperare audio WhatsApp senza backup, ma è sicuramente più facile quando un file di questo tipo esiste, ecco perché dovresti sempre tenere attivata questa modalità.

Che formato sono i file audio di WhatsApp?

I file audio inviati su WhatsApp sono di solito in formato OPUS, tipico dei file codificati, che però può essere convertito in qualsiasi altra tipologia di file, anche MP3. Quindi, anche le app per recuperare audio WhatsApp cancellati andranno alla ricerca di queste tipologie di file.

Come ascoltare audio WhatsApp eliminati?

Per ascoltare i file che l’app per recuperare audio WhatsApp cancellati da memoria interna ha ripristinato, è sufficiente aprirlo con un qualsiasi browser, come ad esempio Firefox o Google Chrome. In alternativa, ci sono dei programmi altrettanto efficienti come VLC.

Dove vengono salvati i file di WhatsApp su iPhone?

Durante il percorso per recuperare audio WhatsApp cancellati dal mittente, ti sarai sicuramente accorto che i file inviati sui dispositivi iOS sono di solito salvati nella memoria interna. Anche per questi dispositivi è possibili creare backup di ripristino, da utilizzare in fase di reinstallazione dell’app.

Se la nostra guida su come recuperare messaggi vocali WhatsApp cancellati ti è stata d’aiuto non esitare a lasciarci un commento nella sezione qui sotto e a condividerla sulle tue pagine social. I nostri esperti sono a tua completa disposizione e le nostre guide sono piene di consigli accessibili con un semplice click.

cristina lozonschi

Cristina Amalia

Amante della scrittura e con una voglia irrefrenabile di scoprire la verità, Cristina è una studentessa di Giurisprudenza con una comprovata esperienza nel mondo del copywriting e della traduzione. La sua missione è illustrarvi, in modo semplice e chiaro, le caratteristiche e funzionalità delle ultime innovazioni tecnologiche.