Skip to content

Come recuperare i soldi in caso di truffa online: i nostri consigli

truffa online come recuperare i soldi

Hai bisogno di aiuto con truffe online come recuperare i soldi e non sai da dove iniziare? Cerchi delle soluzioni rapide e non vuoi perdere troppo tempo leggendo guide lunghe e inutili? Per fortuna sei capitato qui! Insieme scopriremo che cosa fare in caso di truffa online e quali sono le modalità che ti permettono di tentare il recupero dei soldi.

Le nostre soluzioni e i consigli sono utili per tutti, anche se non sei caduto in una truffa online. Trattandosi di un fenomeno in continuo aumento, è sicuramente utile essere consapevoli dei rischi e delle modalità a disposizione per limitare o prevenire le frodi informatiche.

Scopriamo quindi che cosa bisogna fare in caso di truffe su internet!

Come recuperare soldi da una truffa online

Ebbene sì, può capitare a tutti di cadere nella rete di un truffatore, anche ai più esperti! Ecco perché è importante restare aggiornati non solo sulle modalità di esecuzione, ma anche sulle soluzioni che avresti a disposizione. Vediamo quindi quali sono le tipologie di truffe più utilizzate e che cosa puoi fare per il recupero dei soldi rubati.

Truffa online: cosa fare?

Se sei certo di essere stato vittima di una truffa online, la prima cosa da fare è denunciare l’accaduto immediatamente! Il posto migliore per farlo è presso la Procura della Repubblica più vicina al comune di residenza o in alternativa, direttamente ai Carabinieri. Sporgendo denuncia permetterai alle forze dell’ordine di avviare le dovute indagini che serviranno per prendere e fermare i malfamati.

Dovrai quindi comunicare tutte le informazioni importanti, come i tuoi dati personali, eventuali fermi immagini delle comunicazioni effettuate, il numero di telefono dal quale hai ricevuto i messaggi. E ancora, nel caso di contatto di persona, se sei a conoscenza delle generalità della persona, o semplicemente descrivendo l’aspetto e la modalità di approccio.

Come recuperare soldi truffati con carta di credito?

Devi sapere che tutti i trasferimenti bancari sono rintracciabili e che quindi è possibile sapere in quale conto corrente sono stati depositati. In caso di truffa effettuata con carta di credito, ti consigliamo di contattare immediatamente l’istituto bancario per denunciare l’accaduto. L’operatore in questione non solo bloccherà il conto, mettendolo al sicuro da ulteriori tentativi di trasferimento, ma potrà anche consigliarti sul da fare anche per il recupero dei tuoi soldi.

Nota bene: Nota bene:
Se hai attivato l’opzione prevista dalle assicurazioni per il tuo conto, la tua carta di credito o debito, in caso di frode online potrai riavere indietro i tuoi soldi! Dopo aver denunciato il fatto, l’assicurazione ti rimborserà la somma persa.

Per prevenire gli accessi non autorizzati, è bene controllare sempre lo stato dei movimenti, ad esempio sul tuo conto PostePay o ING Direct, proprio per vedere se vi sono delle spese online non riconosciute. Lo stesso controllo, come anche la denuncia di furto dev’essere fatta anche sui siti intermediari, come ad esempio PayPal.

In questo articolo, ti spieghiamo come recuperare soldi truffati con PostePay e come recuperare soldi da una carta PostePay bloccata.

Chi contattare per truffe online?

Oltre alle denunce da fare nelle sedi locali o direttamente all’istituto di credito, è bene denunciare una truffa online anche direttamente sul sito della Polizia Postale e delle Comunicazioni. Esiste infatti uno Sportello per la sicurezza degli utenti del web in continuo aggiornamento e che non solo contiene notizie e informazioni sulle ultimissime modalità di contatto, ma anche dei moduli appositi.

Potrai infatti richiedere informazioni agli esperti o segnalare online un reato informatico o sporgere denuncia per furto o smarrimento. Ti basta quindi cliccare sulle voci che trovi a destra, per poi compilare il modulo con tutti i tuoi dati e le informazioni personali prima di inviare il tuo messaggio. In alternativa alle denunce truffe online Polizia Postale, puoi sempre andare di persona presso un qualsiasi sportello della polizia presente sul territorio.

Come evitare le truffe online: consigli utili per proteggersi

Le truffe online sono in costante aumento e possono colpire chiunque, sia utenti esperti che principianti. Ecco alcuni consigli utili per evitare di cadere in queste trappole e proteggere i tuoi dati e le tue risorse finanziarie.

  • Verifica l’autenticità dei siti web: Prima di effettuare acquisti o inserire dati sensibili, assicurati che il sito sia sicuro e affidabile. Controlla l’indirizzo URL e cerca il simbolo del lucchetto accanto all’indirizzo, che indica che la connessione è crittografata e sicura.
  • Leggi le recensioni: Come già suggerito nel tuo testo, prima di effettuare un acquisto, è importante leggere le recensioni degli altri utenti per verificare l’affidabilità del sito o del venditore. Cerca anche eventuali segnalazioni di truffe o esperienze negative.
  • Utilizza la sicurezza a due fattori: L’autenticazione a due fattori aggiunge un ulteriore livello di sicurezza ai tuoi account e alle tue transazioni. Oltre alla password, ti verrà chiesto di inserire un codice temporaneo inviato al tuo dispositivo mobile o generato da un’app specifica.
  • Non condividere dati sensibili: Evita di comunicare informazioni personali, come numeri di carta di credito, PIN o password, a soggetti di cui non ti fidi. Anche se ricevi richieste da enti apparentemente affidabili, verifica sempre l’autenticità del mittente prima di condividere dati sensibili.
  • Proteggi i tuoi dispositivi: Mantieni aggiornati antivirus e firewall sui tuoi dispositivi e utilizza password complesse per proteggere i tuoi account. Inoltre, evita di collegarti a reti Wi-Fi pubbliche non protette quando effettui operazioni sensibili, come accessi bancari o acquisti online. Leggi come si recuperano i soldi di un bonifico bancario.
  • Sii prudente con le offerte troppo allettanti: Se un’offerta sembra troppo bella per essere vera, probabilmente lo è. Le truffe online spesso si basano su promesse di guadagni facili o sconti eccezionali. Prima di concludere un affare del genere, fai una ricerca approfondita e valuta attentamente i rischi.
  • Segnala sospetti e truffe: Se ritieni di essere stato vittima di una truffa online o se noti attività sospette, segnalale alle autorità competenti e ai gestori dei siti web interessati. La collaborazione tra utenti e istituzioni è fondamentale per combattere le truffe online.

Ricordati che la prevenzione è la migliore strategia per evitare truffe online e tutelare i tuoi dati e le tue risorse finanziarie. Seguendo questi semplici consigli, ridurrai notevolmente il rischio di cadere vittima di truffatori e malintenzionati.

Anche ti può interessare: Come recuperare soldi persi al gioco

Le tipologie di truffe online più diffuse

Per potersi appropriare dei dati personali, sensibili o semplicemente dei tuoi soldi, i truffatori utilizzano diverse tecniche che è bene riconoscere per mettersi al riparo. Ecco quali sono:

  • Il phishing: non è altro che un messaggio che arriva per email o come SMS e che simula le comunicazioni ufficiali di altri intermediari, come ad esempio le banche o le poste. L’intento in questo caso è farti aprire un link fasullo o convincerti di inviare una risposta in cui comunichi i tuoi dati personali, come ad esempio gli estremi della carta di credito.
  • SMS spoofing o swap: conosciute anche con il termine smishing, sono comunicazioni che seguono gli stessi criteri appena esaminati, ma che ti arrivano per messaggio sul telefonino.
  • Il vishing: sono i tentativi di truffa effettuati per telefono, ovvero telefonando la vittima e fingendo di essere qualcun altro per ottenere un pagamento o dei dati sensibili.

Alle tipologie di contatto in via virtuale, si aggiungono anche le modalità di approccio più spaventose: quelle di persona. Ci riferiamo ai casi in cui i malviventi fingono di essere soggetti appartenenti alle forze dell’ordine o a determinati istituti per poter derubare chi decide erroneamente di fidarsi, spesso e volentieri le persone anziane.

Attenzione: anche se la modalità di contatto può differire, l’obbiettivo è sempre lo stesso: riuscire a ottenere dei soldi!

Truffa online: come riavere i soldi? Domande frequenti

Come abbiamo già avuto modo di vedere, si, si possono recuperare i soldi di una truffa online! Se sei stato truffato o truffata e hai ancora dei dubbi, ti invitiamo ora a leggere le nostre risposte alle domande più frequenti sul recupero soldi e sulla truffa online cosa fare. Ecco quali sono:

Cosa fare se ti rubano i soldi online?

La prima cosa da fare è denunciare l’accaduto alla Polizia o alla Procura! Abbiamo già visto dove denunciare una truffa online e nel caso ti consigliamo di contattare subito anche la tua banca per bloccare eventuali e ulteriori accessi al tuo conto.

Come farsi ridare i soldi da un sito?

Il primo passo da fare nel caso di sito truffa come riavere i soldi, è denunciare il fatto alle autorità competenti, per poi inviare una segnalazione anche alla Polizia Postale.

Se si tratta di un acquisto che hai fatto in autonomia, magari leggendo male le informazioni sul sito, potresti riavere i soldi anche semplicemente contattando l’assistenza clienti del sito in questione. Se invece il pagamento è stato effettuato per intermediari, ad esempio utilizzando PayPal, ti basta inviare una richiesta di rimborso per riavere la somma spesa. Scopri come recuperare soldi truffati PayPal.

Come scoprire chi ha usato la mia carta di credito online?

Purtroppo non è possibile sapere con esattezza chi è il soggetto che ha utilizzato la tua carta o i tuoi dati personali. Per scoprire truffa ING Direct ad esempio, è sufficiente esaminare da vicino lo storico dei movimenti nella tua area personale.

Così facendo potrai vedere la cifra spesa e l’esatto orario della transazione. Ancor di più potrai fare denuncia polizia postale rimborso, segnalando i siti truffa o semplicemente dichiarando: sono stata truffata online.

Denuncia per truffa online: cosa si rischia?

Assolutamente niente! La vittima in questo caso ha tutto da guadagnare poiché denunciare una truffa online significa aumentare le probabilità di recupero dei soldi persi. Per scoprire come denunciare una truffa online, ti invitiamo al rilegge la sezione dedicata a truffe online a chi rivolgersi.

Come denunciare un sito che mi ha truffato?

Puoi denunciare il sito in questione direttamente alla Polizia Postale, ai Carabinieri o alla Procura, non importa se si tratta di una pagina web o una pagina di qualche influencer ad esempio su Instagram. Ancor di più, se non sai come denunciare un venditore online, sappi che è possibile contattare anche lo Sportello dei Consumatori dedicato all’E-commerce, oltre che l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

È possibile perdere soldi con le truffe sentimentali online?

Cero che si! Nel caso delle truffe sentimentali, il malintenzionato si finge interessato alla vittima e fa affidamento sull’ingenuità o il semplice desiderio di essere amati e desiderati, per richiedere regali o soldi. Per mettersi al riparo da questa tipologia di truffa acquisto online, è sempre meglio assicurarsi che l’identità della persona in questione sia veritiera e che si tratti di una reale situazione di bisogno economico, non fittizia.

Posso effettuare il recupero soldi trading?

Anche in questo caso valgono i consigli esaminati nella sezione su come recuperare i soldi di una truffa online. Come prima cosa dovrai denunciare il broker truffatore, effettuando una segnalazione anche al Consob, proprio per metterti in condizione di recuperare i fondi qualora la persona dovesse essere condannata.

Se invece stai cercando un avvocato preparato, che ti guidi e ti spieghi come recuperare i soldi da una truffa online da parte di un broker, puoi richiedere consulenza su Tutela Trader.

Ora che sai cosa fare in caso di truffe online come recuperare i soldi, ti invitiamo a leggere anche le altre guide presenti sul sito. I nostri esperti sono a tua completa disposizione e i nostri articoli sono aggiornati, ricchi di soluzioni e facili da seguire anche da chi non è esperto. Non esitare a condividerli sulle tue pagine social e lasciaci un commento qui sotto con le tue esperienze e impressioni.

Leggi anche i nostri articoli:

cristina lozonschi

Cristina Amalia

Amante della scrittura e con una voglia irrefrenabile di scoprire la verità, Cristina è una studentessa di Giurisprudenza con una comprovata esperienza nel mondo del copywriting e della traduzione. La sua missione è illustrarvi, in modo semplice e chiaro, le caratteristiche e funzionalità delle ultime innovazioni tecnologiche.